il Mito e la Mitologia

Moderatore: manu

mito del giorno: Teutra

Messaggioda bottepiena » lun dic 08, 2008 4:36 pm

Teutra, re di Misia. Avendo ucciso un animale sacro ad Artemide, fu fatto impazzire dalla dea. Dovette all'indovino Poliido la miracolosa guarigione. Accolse Auge, vendutagli da Nauplio, la sposò e ne adottò il figlio Telefo, che gli succedette sul trono di Misia.

ciao a tutti...belli e brutti........................................
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Iacco

Messaggioda bottepiena » lun dic 15, 2008 9:52 am

Iacco, dio che conduce la processione degli iniziati ai misteri Eleusi. Figlio di Dioniso o di Demetra. Nel secondo caso avrebbe accompagnato la madre negli Inferi alla ricerca di Persefone. Altre fonti ne fanno il figlio della stessa Persefone e di Zeus. In quest'ultimo caso sarebbe la reincarnazione di Zagreo.

ciao a tutti...belli e bruttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii...a presto...buoe feste
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Ippolito

Messaggioda bottepiena » dom feb 08, 2009 9:44 pm

Ippolito, figlio di Teseo e di una regina delle Amazzoni ( Ippolita o Antiope ). Devoto di Artemide, dea delle Amazzoni e quindi per lui dea materna, viveva in castità rituale. La matrigna Fedra si innamorò di lui e, respinta, lo accusò d'avere cercato di violentarla. Maledetto da Teseo, Ippolito fù ucciso, travolto dai suoi cavalli, atterriti da un mostro che Poseidone aveva suscitato dal mare. Secondo una tradizione italica, Diana ( Artemide ) resuscitò Ippolito e lo portò nel bosco a lei sacro presso Nemi.


ciao a Tutti...belli e brutti
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

Re: il Mito e la Mitologia

Messaggioda cavallo su una nuvola » ven feb 13, 2009 11:01 am

ciao Botte piena vorrei sapere qualcosa in + dellA dea delle Amazzoni e di Prometeo..se non sei sbronzo nella tua botte ovviamente .....n.b. possono rispondere tutti
cordiali saluti
cavallo su una nuvola
 
Messaggi: 247
Iscritto il: lun mag 28, 2007 6:33 pm

mito del giorno: Orfeo

Messaggioda bottepiena » gio mag 21, 2009 12:38 pm

Orfeo, cantore e musico tracio, figlio di una Musa e di Apollo. Sposo di Euridice, quando essa morì scese nel regno dei morti per tentare di riprenderLa. Grazie al suo canto, che muoveva alberi e pietre e ammansiva le fiere, placò Caronte e Cerbero, e ottenne da Persefone di riavere la sposa. Ma nel cammino di ritorno verso il regno dei vivi infranse il divieto di voltarsi a guardare Euridice e questa tornò per sempre nell'Ade. Orfeo poi fu ucciso e dilaniato dalle donne tracie, cui rifiutava l'amore. La sua testa, gettata in mare, continuò a cantare.

...anche io mi assento...e non potendo ancora utilizzare bene internet da casa mi adeguo come meglio posso...Come sempre: ciao a Tutti...belli e brutti
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Persefone

Messaggioda bottepiena » mar mag 26, 2009 10:21 am

Persefone, detta anche Core, <<fanciulla>>, figlia di Zeus e di Demetra, con la quale formava la coppia divina al centro del culto misterico di Elusi. Fu rapita da Ade e portata nell'aldilà, di cui divenne regina. Per placare la disperazione di Demetra, Zeus ordinò che Ade lasciasse risalire Persefone sulla Terra; Ade però fece mangiare a Persefone un chicco di melograna, e così la legò per sempre al suo regno: da allora, come la vegetazione, la dea visse due terzi dell'anno sulla terra e un terzo negli Inferi. I Misteri elusini, uno dei culti più seguiti nell'Antichità, celebravano appunto il mito parallelo di Demetra e di sua figlia Persefone, la prima donatrice del grano al genere umano, la seconda, dea della fertilità, che, al pari dei prodotti agricoli, nasce e muore ogni anno uscendo da sottoterra e venendovi risepolta al momento della semina. Nel mondo romano viene identificata con Proserpina o Libera.

ciao a tutti...belli e brutti
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Agamennone

Messaggioda bottepiena » gio mag 28, 2009 11:37 am

Agamennone, figlio di Atreo, re di Argo e capo degli Achei nella spedizione di Troia. L'Iliade omerica dà soprattutto rilievo alla sua rivalità con Achille per il possesso della schiava Briseide. Da altre fonti si apprnede che Agamennone aveva in precedenza sacrificato la figlia Ifigenia affinchè la flotta greca, trattenuta da venti contrari, potesse finalemte salpare. Rientrato in patria al termine del conflitto toiano, venne ucciso dalla moglie Clitennestra e dall'amante di lei, Egisto. La sua morte fu vendicata dal figlio Oreste. Agamennone fu oggetto di culto in molte città greche.

ciao a tutti...belli e brutti...
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Nemesi

Messaggioda bottepiena » ven giu 05, 2009 12:42 pm

Nemesi, dea primordiale, figlia della Notte. Per sfuggire al desiderio amoroso di Zeus, si trasformò in vari animali e infine subì la violenza del dio sotto forma di uccello acquatico. Da queste nozze sarebbe nata Elena, che avrebbe recato mali agli uomini ritorcendo su di loro la violenza subita dalla madre. Nemesi fu considerata la dea che punisce le violazioni dell'ordine facendo sì che il male compiuto ricada sul colpevole o sulla sua stirpe (agli uomini, cui Elena recherà danno, sono una stirpe di Zeus in quanto voluta da Zeus).

ciao a Tutti...belli e bruttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Niobe

Messaggioda bottepiena » mer giu 10, 2009 6:04 pm

Niobe, madre primordiale degli uomini, la prima mortale amata da Zeus, con cui genrò Argo e Pelasgo. Secondo un'altra versione, era figlia di Tantalo e moglie di Anfione, uno dei fondatori di Tebe. Ebbe numerosi figli e se ne vantò dinanzi a Latona, madre di due soli figli, Apollo e Artemide, i quali punirono questo orgoglio uccidendo tutta la prole di Niobe. Essa stessa fu mutata in pietra e portata sul monte Sipilo (Asia Minore), dal quale il suo pianto sgorgò come fonte perenne.


ciao a Tutti...belli e bruttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Ettore

Messaggioda bottepiena » dom giu 14, 2009 7:07 pm

Ettore, comandante delle truppe troiane durante l'assedio della città da parte dei Greci di Agamennone. Figlio di Priamo e di Ecuba, era protetto da Ares e Apollo. Fece strage di guerrieri greci, uccise anche Patroclo, ma nulla potè contro la furia di Achille, che ne fece scempio. L'intervento degli dei e le preghiere di Priamo convinsero Achille a restiutuire il cadavere dell'eroe ai Troiani, al fine di tributargli gli onori divini.


ciao a Tutti...belli e brutti.....................................
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Eracle

Messaggioda bottepiena » mar set 29, 2009 1:36 pm

Eracle, nato da Zeus e da Alcmena, moglie di Anfitrione, fu eroe nella sua vita terrena e dio olimpio dopo la morte; fu oggetto di culto come nessun altro eroe, anche presso i Romani (col nome di Ercole). Crebbe a Tebe nel palazzo del suo padre terreno Anfitrione fino al giorno in cui, per aver percosso (o ucciso) Lino, suo maestro di musica, non venne mandato a pascolare le greggi sul Citerone. Trascorso questo periodo sui monti (lì foggiò la clava con la quale era spesso rappresentato), tornò a Tebe. Dopo le sue nozze con Megara, figlia di Creonte, inizia la grande vicenda eroica, con l'asservimento al vile Euristeo voluto dalla gelosa Era. Euristeo gli impose dodici fatiche (che adombrarono una lotta vittoriosa degli uomini contro la natura e la morte): 1) il leone di Nemea; 2) l'ira di Lerna; 3) la cerva di Cerinea; 4) il cinghiale di Erimanto; 5) gli uccelli Stinfallii; 6) le stelle di Augia; 7) le cavalle di Diomede; 8) il toro di Minosse; 9) il cinto di Ippoolita; 10) i buoi di Gerione; 11) i pomi delle Esperidi; 12) la cattura di Cerbero. Libero dall'asservimento a Euristeo, l'eroe sopsò Deianira, dopo una selvaggia lotta con Alcheloo, e dopo aver ucciso Nesso, che gliel'aveva insidiata. Secondo una versione del mito, Eracle tornò dagli inferi (impresa di Cerbero) mutato, e alcuni racconti riferiscono la sua follia (uccisione dei figli avuti da Megara), la sua empietà (uccisione dell'ospite Ifito, figlio di Eurito, re di Ecalia, che gli aveva rifiutato la figlia Iole) e la servitù espiatoria presso Onfale, regina di Lidia. Infine subentra l'ultima fase della sua vita, con la spediazione contro Eurito e il rapimento di Iole. Fu allora che Deianira, gelosa, gli fece indossara una veste intinta del sangue di Nesso. Assalito da atroci tormenti, Eracle si fece preparare un rogo sul monte Eta. Filottete, in cambio dell'arco e delle frecce dell'eroe, acconsentì ad appiccare il fuoco. Ma Eracle, ritornato giovane e immortale, fu sottratto alle fiamme da Atena, che sul suo carro lo portò presso Zeus. Lì, sposo di Ebe, fu uno degli olimpi.



scusate per l'assenza...CIAO A TUTTI, BELLI E BRUTTI.................................
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno, anche se pare "mito del mese": Oreste

Messaggioda bottepiena » mar nov 03, 2009 7:38 pm

Oreste, figlio di Agamennone e Clitennestra. Quando Agamennone fu ucciso da Clitennestra e dal suo amante Egisto, venne portato, bambino, presso Strofio, re della Focide, e allevato con il figlio del re, Pilade, che lo avrebbe poi sempre accompagnato nelle sue imprese. Adulto, uccise con l'aiuto della sorella Elettra sia Clitennestra che Egisto. Fu pertanto perseguitato dalle Erinni materne finchè ottenne purificazione dall'Areopago di Atene, grazie all'intercessione di Atena. recatosi con Pilade nella Tauride per portare ad Atena la statua di Artemide là venerata, vi incontrò la sorella Ifigenia, che, dopo aver salvato lui e Pilade dal sacrificio umano cui erano destinati gli stranieri, tornò con loro in Grecia.


ciao a Tutti...belli a bruttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Gea

Messaggioda bottepiena » dom gen 17, 2010 9:45 am

Gea, la Terra, prima divinità sorta dal Caos. Da se stessa genrò prima Urano (il Cielo), poi le montagne, e Ponto (il Mare). Si unì quindi a Urano, generando i Titani, i Ciclopi, gli Ecatonchiri. Dal sangue Di Urano evirato generò invece le Erini e i Giganti, con i quali termina la procreazione primordiale.


ciao a tutti, belli e brutti...........................................................................................................
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito Corto del giorno: Foroneo

Messaggioda bottepiena » lun gen 18, 2010 12:05 pm

Foroneo, figlio de dio-fiume Inaco e della ninfa Melia. Acune leggende peloponnesiche ne fanno il primo uomo. Nella disputa sul possesso del Pelopponeso tra Era e Poseidone , Foroneo favorì la dea.



ciao a tutti, belli e bruttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

mito del giorno: Ganimede

Messaggioda bottepiena » mar gen 19, 2010 9:44 am

Ganimede, il mito più diffuso lo dice il minore dei figli di Troo, re di Troia. Era detto <<il più bello di tutti i mortali>>. L'innamorato Zeus lo fece rapire da un'aquila e portare nell'Olimpo, dove Ganimede, fatto immortale e giovane in eterno, restò accanto a Lui come coppiere. Secondo altre versioni fu Zeus stesso a trasformarsi in un'aquila.


ciao a Tutti, belli e brutti.......................................
bottepiena
 
Messaggi: 139
Iscritto il: mar mag 01, 2007 7:52 pm

PrecedenteProssimo

Torna a “%s” Il discorso mitologico

Chi c’è in linea

cron